banner trasparenza bancaria

Informativa sul servizio di trasferimento dei servizi di pagamento

(ai sensi dell’art. 2, Legge n. 33/2015)

Che cos'è il servizio di trasferimento dei servizi di pagamento?

Con il servizio di trasferimento dei servizi di pagamento previsto dalla Legge n.33 del 24 marzo 2015 il cliente “consumatore" può trasferire da un prestatore di servizi di pagamento ad un altro (dal “conto originario” intrattenuto presso il “PSP Originario” ad un altro, “nuovo conto” intrattenuto presso il “PSP Nuovo”) delle informazioni su tutti o alcuni ordini permanenti di bonifico, addebiti diretti ricorrenti e bonifici in entrata ricorrenti eseguiti sul conto di pagamento o il trasferimento dell’eventuale saldo positivo da un conto di pagamento di origine a un conto di pagamento di destinazione, o entrambi, con o senza la chiusura del precedente conto di pagamento di origine. Sono tenuti ad offrire il Servizio, nel ruolo di PSP Nuovo e di PSP Originario, tutti i PSP operanti in Italia (incluse filiali italiane di banche estere).

Chi può richiedere il trasferimento?

Il trasferimento può essere richiesto solo da clienti consumatori e a condizione che:

  • il nuovo conto e quello di origine abbiano la stessa intestazione, siano espressi nella stessa valuta (per es. in euro) e siano intrattenuti presso prestatori di servizi di pagamento (per es. banche) situati in Italia;
  • nel caso di conti cointestati, la richiesta sia firmata da tutti i cointestatari.

Quali servizi possono essere trasferiti?

Il trasferimento può riguardare:

  • Ordini permanenti di bonifico (cioè gli ordini di eseguire bonifici a date predefinite o a intervalli regolari);
  • Addebiti diretti ricorrenti (cioè i pagamenti effettuati mediante addebito del conto originario disposto direttamente dal beneficiario);
  • Bonifici ricorrenti in entrata (cioè i bonifici disposti a favore del cliente da terzi a date predefinite o a intervalli regolari);
  • Saldo del conto originario).

La richiesta di trasferimento può prevedere anche la chiusura del conto di origine e può riguardare tutti i servizi di pagamento attivi su tale conto oppure solo una parte di essi. Se il cliente chiede il trasferimento di tutti i bonifici, il servizio prevede che tutti gli ordini di bonifico in entrata sul conto originario nei 12 mesi successivi alla data di efficacia del trasferimento siano reindirizzati automaticamente sul nuovo conto.

A chi deve essere rivolta la richiesta?

Il cliente deve rivolgere la sua richiesta direttamente alla nuova banca, che provvede a inoltrarla alla banca originaria. Firmando la richiesta di trasferimento, il cliente identifica specificamente le operazioni richieste e autorizza la nuova banca e la banca originaria a compiere quanto necessario allo svolgimento del servizio di trasferimento. Non sono imputabili alla nuova banca o a quella originaria responsabilità derivanti dall’errata o incompleta indicazione da parte del cliente delle informazioni necessarie a perfezionare la richiesta di trasferimento.

Tempi di esecuzione del trasferimento

Il servizio di trasferimento si svolge nel termine di 12 giorni lavorativi a partire dalla data in cui la nuova banca riceve la richiesta del cliente. Per rispettare questa scadenza ciascuna banca svolge le attività di propria competenza entro i seguenti termini:

  • entro 2 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta del cliente, la nuova banca chiede alla banca originaria di eseguire le attività richieste dal cliente ai fini dell’esecuzione del trasferimento;
  • entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta dalla nuova banca, la banca originaria comunica alla nuova banca le informazioni necessarie per eseguire il trasferimento o l’eventuale esito negativo alla richiesta;
  • entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione delle predette informazioni, la nuova banca svolge le attività necessarie per attivare sul nuovo conto i servizi trasferiti e – laddove richiesto dal cliente – comunica le coordinate del nuovo conto agli ordinanti dei bonifici ricorrenti in entrata e/o ai beneficiari degli addebiti diretti trasferiti. la nuova banca non può tuttavia fornire al cliente alcuna garanzia circa l’aggiornamento delle coordinate di accredito/addebito da parte di terzi ordinanti/beneficiari.

 La data a partire dalla quale ha efficacia il trasferimento è indicata dal cliente all’interno del modulo di richiesta. La data di efficacia corrisponde al 13° giorno lavorativo successivo alla data di ricezione della richiesta di trasferimento o a una data successiva eventualmente indicata dal cliente nel modulo.

In caso di richiesta di chiusura del conto originario, la data di efficacia è la data in cui la banca originaria, in assenza di obblighi pendenti, estingue il conto e dispone il trasferimento dell’eventuale saldo attivo sul nuovo conto. Qualora non sia possibile procedere alla chiusura del conto nella data di efficacia a causa di obblighi pendenti, la banca originaria informa tempestivamente il cliente e procede all’estinzione del conto in data successiva, al venir meno delle pendenze. Resta fermo che la banca originaria esegue comunque il trasferimento dei bonifici e degli ordini di addebito diretto nel rispetto dei termini previsti, che non vengono quindi modificati in caso di chiusura del conto in data successiva a quella di efficacia.

Gratuità del servizio di trasferimento

Il PSP Originario e il PSP Nuovo non addebitano spese al consumatore per il servizio di trasferimento. Se nell’ambito del Servizio di trasferimento il consumatore richiede la chiusura del conto di pagamento di origine, il recesso dal contratto quadro relativo al conto di pagamento di origine è senza penalità e senza spese di chiusura. In caso di recesso dal contratto quadro, le spese per i servizi fatturate periodicamente sono dovute dall’utilizzatore solo in misura proporzionale per il periodo precedente al recesso; se pagate anticipatamente, esse sono rimborsate in maniera proporzionale.

Reclami sul servizio di trasferimento

In caso di contestazioni il cliente può presentare un reclamo al prestatore di servizi di pagamento interessato e, se del caso, attivare le procedure di risoluzione alternative delle controversie o la procedura di mediazione. Per maggiori informazioni il cliente può consultare la documentazione contrattuale di trasparenza messa a disposizione dai prestatori dei servizi di pagamento e la Guida all’Arbitro finanziario.

 

Informativa sulla trasferibilità di pagamento
Modulo richiesta trasferimento servizi di pagamento

Mito Mito
Riservato ai clienti del servizio di internet banking.
Area Riservata Mito
Riservato ai dipendenti della banca e alle società collocatrici.
Area Consulenti Area Consulenti
Riservato ai consulenti finanziari.
Apriconto assistito Apriconto assistito
Riservato ai consulenti finanziari.